copertina sidebar 14-16

 

La falsificazione dell’opera di de Chirico

La storica e pur sempre attuale situazione della falsificazione dell’opera di Giorgio de Chirico è un problema a cui la Fondazione dedica grande e costante attenzione. Negli ultimi anni abbiamo constatato quanto sia importante offrire ai nostri lettori una panoramica aggiornata sulla questione.
In questa sezione presentiamo un insieme di contributi specifici pubblicati nel tempo sulla Rivista “Metafisica”, tra cui segnaliamo gli interessanti scritti storici di Giorgio de Chirico relativi alla situazione della falsificazione della sua arte che, come lui stesso precisa: “data da molto lontano. Cominciò in Francia fra il 1926 e il 1930”, fino alla documentazione più recente.
I falsi. Nota introduttiva (n. 5/6 – 2006)
Le costanti della storia: vecchia e nuova falsificazione delle opere di Giorgio de Chirico (n. 9/10 – 2011)
Le constanti della storia: vecchia e nuova falsificazione delle opere di Giorgio de Chirico. Il caso Baldacci (n. 11/13 – 2014)
Sentenza del Tribunale di Milano Sezione Settima Penale, n. 2946 del 09.03-03.06.2009 (n. 9/10 – 2011)
Sentenza della Corte d’Appello di Milano, Sezione Quarta Penale n. 3539 del 20.05/19.07.2013 (n. 11/13 – 2014)
Origine e persistenza di un tôpos su de Chirico – De Chirico-Sabatello-Galleria Il Milione. Il primo processo (1947-1956) (n. 1/2 – 2002)
Scritti di Giorgio de Chirico, fine anni Quaranta – anni Sessanta (n. 5/6 – 2006)
I quadri falsi (rapporto al capo di polizia)
I falsi de Chirico
Definizione del quadro falso
Quadro Falso
I quadri falsi
Illustre Direttore