metafisica-n-1718-art

copertina sidebar 14-16

  English edition

Alceste: una storia d’amore ferrarese

300px articolo Alceste: una storia d’amore ferrarese
Giorgio de Chirico e Antonia Bolognesi
di Eugenio Bolognesi
Maretti Editore – gennaio 2015
2° edizione maggio 2015
Edizione inglese – agosto 2016

Un carteggio inedito di oltre 100 lettere di de Chirico scritte nel 1919 alla fidanzata ferrarese Antonia Bolognesi, per lui “Alceste”, apre un nuovo panorama per lo studio della vita e dell’opera del Maestro nell’immediato dopoguerra.

In parallelo a una così bella storia d’amore, completamente sconosciuta fino ad oggi, con progetto di matrimonio (che non si attuerà), emergono anche nuove notizie sulla situazione professionale di de Chirico in un momento di svolta della sua opera dalla Metafisica ferrarese al classicismo del Ritorno all’ordine di «Valori Plastici».

Nell’estate del 1918, de Chirico dipinge un ritratto di donna che intitola Alceste, opera esposta (e venduta) alla prima mostra personale tenuta presso la Casa d’arte Bragaglia nel febbraio 1919. Grazie al ritrovamento dell’epistolario é possibile oggi identificare la donna ritratta con la sua benamata Antonia Bolognesi.

Il 2015, centenario dell’arrivo di de Chirico a Ferrara, si apre con questa straordinaria scoperta all’insegna dello studio e della ricerca sull’opera del Grande Metafisico.

Il libro include la trascrizione integrale di 125 documenti inediti, tra cui 104 lettere e cartoline di Giorgio de Chirico indirizzate ad Antonia Bolognesi; numerose fotografie d’epoca; copie anastatiche dei manoscritti. 

Testi di: Eugenio Bolognesi, Paolo Picozza, Fabio Benzi e Victoria Noel-Johnson
Pagine: 224
Maretti Editore – scheda libro
Il volume é stato presentato a Artefiera Bologna sabato 24 gennaio.
RASSEGNA STAMPA
Intervista di Eugenio Bolognesi ad Artefiera
ANSA – Un libro al giorno – 21 gennaio 2015
Alberto Lazzarini, “La mia zia era la Musa di de Chirico”, «Il resto del Carlino»

Alessia Carlino, Lettere ad Alceste, «Insideart», 4 febbraio 2015